MACDataBase - Reef Check Italia Onlus

Vai ai contenuti

Menu principale:

ECODIVER > EcoDiver MAC
 
 
 
 

Il MACDataBase è uno strumento online che permette a chiunque di osservare ed analizzare i dati inseriti dai volontari del Progetto MAC attraverso internet. Visualizzare la distribuzione geografica delle specie interessate nel censimento visivo è funzionale per valutarne lo stato di conservazione, per capirne la distribuzione in termini geografici e batimetrici, ed è lo strumento che meglio rappresenta la collocazione geografica delle specie in esame. Dal 2006 ad oggi il MACDataBase ha raccolto diverse migliaia di osservazioni lungo tutte le coste italiane e non solo.

Per consultare i dati relativi alle singole specie monitorate dal progetto MAC è sufficiente consultare la pagina del sito, http://www.progettomac.it, nel menù a tendina: Censimenti visivi > Specie censite, selezionare la specie d'interesse.



 
 
 
 



Cliccando sulla specie prescelta si aprirà la relativa pagina che oltre a fornire tutte le informazioni sulla specie medesima, includerà anche la possibilità di consultare i resoconti di tutte osservazioni effettuate.

Lettura del DATABASE

 
 
 
 


L'immagine mostra una mappa delle coste della penisola, fornita dalla piattaforma Google Earth, che presenta i singoli punti d'immersione senza nessuna informazione rispetto agli organismi censiti. Sono visualizzate una serie di etichette (o segnaposto) relative ai singoli rilevamenti, di colore diverso a seconda dalla classe di abbondanza assegnata alla specie. Ingrandendo la mappa sarà possibile evidenziare un sempre maggior numero di etichette. Sarà sufficiente cliccare sulla etichetta d'interesse e comparirà la relativa icona che riporta le seguenti informazioni.

 
 

"   ID (numero assegnato al rilievo, generato con ordine crescente all'immissione della scheda)
"   data del rilevamento
"   range batimetrico
"   profondità massima
"   tempo di osservazione
"   nome località
"   nome immersione
"   provincia
"   nome del volontario


 
 

E' possibile visualizzare una mappa di dimensioni maggiori cliccando sul collegamento ipertestuale in evidenza sotto la mappa stessa che riporta il nome della specie prescelta. Comparirà una videata delle dimensioni riportate sotto. A sinistra della mappa viene mostrato l'elenco delle osservazioni con i rispettivi ID, cliccando su uno di essi, nella mappa accanto, apparirà l'icona che segnalerà il punto d'immersione e i dati relativi alla specie.

 
 
 
 

Google Earth offre la possibilità di sfruttare i vantaggi di una navigazione comparata con i layer del sistema, mediante i quali è possibile ottenere informazioni come: luoghi, etichette e confini, fotografie, relitti e aree marine protette.
Gli errori riscontrati sono principalmente dovuti all'inserimento non corretto della coordinate geografiche di latitudine e longitudine, es. un dato inserito in gradi, minuti e secondi invece di gradi e minuti e decimali, oppure per una lettura erronea.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu